FreeNas, La Guida Definitiva 1

FreeNas, La Guida Definitiva

FreeNas-logo

Introduzione

Salve ragazzi, ho sentito la necessità di scrivere questo articolo riassuntivo in modo da avere una panoramica a tutto tondo di questo sistema operativo. Infatti i diversi paragrafi oltre al testo, conterranno le puntate del Podcast ed inoltre alcuni video che ho intenzione di realizzare in modo da rendere ancora più semplice l’installazione e la configurazione di FreeNas, essendo che come spesso si dice un’immagine vale più di mille parole.

Cos’è FreeNas ?

E’ un sistema operativo open source basato su FreeBSD che permette di costruire un dispositivo collegato ad una rete di computer la cui funzione principale è quella di condividere tra gli utenti della rete una Area di storage (o disco), cioè un NAS.
I dispositivi che possono essere utilizzati con FreeNAS sono generalmente, ma non necessariamente, dei computer ridotti, aventi a bordo il minimo necessario per poter comunicare via rete ed equipaggiati con consistenti dispositivi di storage.

– Pagina di FreeNas, Wikipedia

Questa definizione viene ulteriormente espansa con le ultime versioni del Sistema Operativo in quanto grazie al supporto dei Plugin può facilmente trasformare FreeNas da sistema in cui immagazzinare unicamente i propri dati a sitema completo che ci potrà facilmente consentire di manipolare i dati ed usufrirne in maniera più semplice e bella graficamente sia dalla nostra postazione principale che da tutti gli altri nostri apparecchi collegati in rete (Pc, TV, consolle ecc.)

Oltre a questo, il supporto alle VM ci permetterà di avere un unica macchina (Server) in cui centralizzare i nostri dati, manipolarli al meglio ed infine gestire anche tutte le operazioni che un tempo necessitavano di diverse postazioni, con differenti configurazioni sia in ambito domestico, che in ambito prettamente lavorativo.

Inoltre l’espandibilità praticamente infinita del sistema ed la possibilità di poterne creare tramite una procedura molto semplice una sua esatta copia, rende il sistema affidabile, fortemente scalabile in relazione alle nostre necessità e perfettamente congruo in ottica di Backup, perché con una sua copia speculare aggiornata in tempo reale anche in remoto (connessione ad internet permettendo) aumenterà notevolmente la sicurezza e la durata dei nostri dati nel tempo.

Il sistema per rispondere alle nostre esigenze di spazio adotta diverse strategie in combinazione, tra cui il File System OpenZFS e la gestione via Software del RAID, in modo da avere teoricamente spazio illimitato, con un alto grado di sicurezza, con un ottimizzazione buona dello spazio generale.

ZFS

Open ZFS (Zettabyte File System) come suggerisce il nome è la versione Open Source, del noto File System programmato diverso tempo fa dalla Sun Microsistems. Andando a leggere meglio su wikipedia possiamo capire il perchè la IXSystems abbia deciso di adottare questo File System per il suo OS FreeNas. In pratica partendo da quelle che erano le limitazioni dei File System conosciuti fin ora, basandosi sul fatto di avere la potenza computazionale elevata e mitigando in larga parte i suoi difetti principalmente grazie al fatto che un File System del genere sarebbe stato utilizzato solo in ambito Enterprise nasce questo piccolo capolavoro dell’informatica moderna.

FreeNas, La Guida Definitiva 2

Infatti grazie alla sua robustezza ed ai molteplici sistemi di sicurezza implementati al suo interno ZFS è il File System definitivo per la corretta archiviazione e gestione dei vostri dati a medio-lungo termine. Ovviamente come in tutti i Nas, il File System lavorerà principalmente dietro le quinte assicurandoci la robustezza dei dati che andremo ad archiviare, però c’è da ricordare che come diceva lo Zio Ben di Spiderman: “Da grandi poteri derivano grandi responsabilità” è proprio per questo